A Bibbiena poco gioco ed arriva la sconfitta: non basta il primo tempo!

Bibbienese-Fratta S Caterina 0-1

Bibbienese: Franchi, Roselli, Torzoni, Tazzioli, Binozzi, Fani, Lippi, Marinelli, Fini, Bruni C. Brogi. All.Regina  a  disp.ne Mangani, Giorgini, Biancucci, Pietrini, Chimenti, Cesaroni, Cariaggi.
Fratta S.Caterina: Mecarozzi, Moroni, Danesi, Pandolfi, Bertocci, Gironi (Pacchiacucchi), Cerulo Michele(Gori ), Migliacci (Frappi), Guye, Sina, Dyla  all.Santini a disp.ne Pompei, Farini.
Marcatore: 75’ Fini
Una rete in mischia di Fini ad un quarto d’ora dal termine sancisce la sconfitta a Bibbiena contro i casentinesi alla loro quarta segnatura totale.
Sono tre punti d’oro per i locali che ci agganciano in classifica.
La prima parte dell’incontro nonostante tutto non ci vede male: al 3’ Cerulo Michele non impatta un traversone di Dyla da pochi passi.  L’ arbitro al 6’ non ci assegna un penalty solare per un fallo di mano apparso netto di un difensore locale in piena aerea. Michele Cerulo al 18’ tira addosso a Franchi dopo essersi egregiamente liberato e lo stesso poco dopo incrocia un rasoterra che non sorprende Franchi, ma la palla piu’nitida capita sui piedi di Migliacci al 44’ quando dopo l’1-2 con Sina, il centrocampista si trova davanti al portiere con la parte sinistra tutta libera ma calcia addosso a Franchi gia’ in caduta e con i piedi spazza via la minaccia: di contro i locali se non si esclude delle mischie in aerea non impegnano mai Mecarozzi.
La ripresa e’ purtroppo tutta negativa, in quanto una operaia Bibbienese tutto cuore e grinta, poggiandosi sulla coppia di “vecchietti” Fani-Fini ci crede e senza fare nulla di particolare ci cinge sotto la nostra meta’campo, riuscendo a trovare  il vantaggio in maniera causale: corta respinta di Mecarozzi su punizione, Fani e’ lesto a depositare in rete: da qui in poi i locali controllano con facilita’ i nostri sterili attacchi.
Neanche subito lo svantaggio riusciamo a svegliarci dal torpore  e anzi soprattutto gli uomini che ci dovrebbero dare piu’ qualità non  riescono a dare la sterzata; anzi qualcuno riesce a trovare il tempo di farsi cacciare con due cartellini gialli stupidi a distanza di quattro minuti, all’ 86 e al ‘90  cosi da compromettere anche la formazione da schierare domenica prossima.
Mercoledi impegno di coppa a Cesa contro il Torrita nella partita rinviata il 26 ottobre
Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page