In Coppa pari dei ragazzi di Tavanti contro il Camucia

FRATTA S.CATERINA: Risorti, Torniai(dal 75 Cosci), Migliacci, Del Pulito(dal 57 Poggioni), Bertocci, Sicuranza(dal 72 Maringola), Brini, Governatori, Gepponi, Hamiti.

Allenatore: Tavanti

A disposizione: Guerrini, Sarcoli

 

CAMUCIA CALCIO: Mariotti, Balducci, Totobrocchi, Trancucci, Massimini, Liccardi, Bugossi, Romizi, Giardino(dal 77 Pelucchini), Scarlatto(dal 45 Giraudo), D’Aniello(dal 55 Pipparelli)

Allenatore: Del Gobbo

A disposizione: Pieroni, Kurti, Marchini

Arbitro: Scoscini sez. Arezzo

Risultato finale 0-0

 

Al Burcinella di Fratta va in scena il solito derby di coppa tra Fratta S.Caterina e Camucia Calcio.

La partita offre poche azioni degne di nota, anche se rimane il rimpianto per le due compagini di aver buttato all’aria la vittoria per due errori dal dischetto dei due numeri dieci.

Al 5’ minuto è il Camucia a farsi pericoloso con un colpo di testa di Giardino su assist di Trancucci, debole sopra la traversa. Al 10’ Gepponi, imbeccato da una punizione dalla trequarti di Governatori, si vede respingere in angolo un colpo di testa a pochi metri dalla linea.

L’ultima occasione del primo tempo capita al 34’ sui piedi di Scarlatto, chiamato a battere il rigore concesso per fallo del difensore rossoverde Migliacci . Risorti rimane immobile ma il tiro si stampa sul palo.

Il secondo tempo riparte sulla falsa riga del primo e si accende solo grazie ad una traversa da fuori di Liccardi al 51’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Al 95’ Gepponi ha l’occasione per portare a casa la vittoria, ma si fa parare il rigore concesso per tocco di mano della barriera su punizione dal limite dello stesso attaccante.

Finisce così sullo 0-0 una partita sostanzialmente equilibrata, nella quale nessuna delle due squadre è riuscita ad imporsi sull’altra.

Michele Maccarini