Juniores: il Montevarchi non ha pietà di una Fratta S Caterina incerottata

Fratta S. Caterina-Aquila Montevarchi 1-11

Fratta S Caterina: Oujerm, Tanganelli, Milani, Zappacenere, Magi, Perugini, Solfanelli, Pacchiacucchi, Picchi, Sarcoli, Maccarini. A disp Bietolini, Garzi, Lunghini

Aquila Montevarchi: Gironi, Sarti, Serafini, Faltoni, Nocentini, Antonelli, Rossi, Salvi, Dascalli, Becattini, Currò A Disp. Cardinali, Matassini, Pulliese

Marcatori: Salvi (3), Milani (aut), Dascalli (4), Rossi, Pacchiacucchi, Pulliesi, Matassini

Giornata grigia al “Burcinella” di Fratta S Caterina dove il Montevarchi passeggia nel fango segnando ben dodici gol contro una squadra locale decimata dalle assenze e dagli infortuni. I locali terminano la partita addirittura in 9 complici l’espulsione di Sarcoli e la mancanza di sostituzioni per i giocatori infortunati. E dire che la partita si era anche messa nel binario giusto quando Solfanelli al 5′ trovava la traversa su tiro dal limite: tutto faceva presagire una gara combattuta. In realtà il Montevarchi impiega 15′ a segnare il primo gol con un contropiede di Salvi. I locali lottano, ma anche la sfortuna volge le spalle ai rossoverdi quando al 20′ Milani devia nella propria rete un cross di Rossi. Il 2-0 viene ampliato da Dascalli (oggi poker per lui) che al 25′ colpisce di testa per il 3-0.Nel giro di 10′ la Fratta S Caterina perde per infortunio Perugini e Milani ed al 36′ Sarcoli viene giustamente espulso per aver usato frasi blasfeme in faccia all’arbitro. La partita praticamente si chiude qua. Nel primo tempo vanno ancora in gol ancora Salvi, Dascalli e Rossi. Al termine del primo tempo da segnalare una bordata dal limite di Solfanelli che Gironi devia in angolo. Secondo tempo fotocopia del primo con la girandola dei gol del Montevarchi che si ritrova a giocare contro i locali ridotti in 9 per infortunio di Garzi. Il gol della bandiera è segnato da Pacchiacucchi al 60′. I locali subiscono con dignità comunque gli attacchi dell’Aquila Montevarchi che continua paradossalmente a spingere non rendendosi conto delle condizioni dell’avversario.

velumax

Si tratta solo di una sconfitta: certo che quando vedro’ il Montevarchi prenderne un ballino non ne avro’ pietà!!

Un grazie caloroso a Lunghini che mi ha consentito di scrivere queste due righe: alla prossima!

velumax